Parola al Capitano

CHI PENSA PER SE’……FA PER 3!
84059499.JPG

 

84059499.JPGPremettendo ke ancora non sò ki sia ”Sorella di Damiani”, penso sia giusto ricordargli ke Leon è uno dei nostri allenatori e ke per questo è autorizzato a commentare le nostre prestazioni. Per il resto credo che ognuno, te compreso ”Sorella di Damiani”, debba limitarsi a fare autocritica e a valutare le PROPRIE prestazioni. Troppo facile dire ”tranne un paio tutti meriterebbero 4” senza commentare la tua gara……se hai giocato! Se invece non hai giocato, vorrei ricordarti ke è sempre molto facile parlare da fuori, in campo le cose sono diverse e non sempre si riesce a dare quello ke si vorrebbe dare. Nessuno a mio parere deve permettersi di giudicare i propri compagni se prima non pensa a giudicare CORRETTAMENTE se stesso. Stiamo giocando male e se non ci rimbocchiamo le maniche subito sarà dura recuperare! Smettiamola di fare chiacchiere inutili, di accusarci a vicenda e di rammularci per qualunque critica ci venga rivolta. Dobbiamo tornare ad essere i leoni ke eravamo negli anni passati, quando aggredivamo le squadre avversarie nella loro metà campo , senza farle respirare e senza dargli modo di reagire. Solo con quella ”cattiveria” riusciremo a tirarci fuori da questa situazione di merda. Ciao e forza Mariner!!!

Parola al Capitanoultima modifica: 2008-10-14T17:12:43+02:00da ssmariner1991
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Parola al Capitano

  1. Squadra paesana

    Anch’io tra i molti vi saluto, rosso-
    alabardati,
    sputati
    dalla terra natia, da tutto un popolo
    amati.
    Trepido seguo il vostro gioco.
    Ignari
    esprimete con quello antiche cose
    meravigliose
    sopra il verde tappeto, all’aria, ai chiari
    soli d’inverno.

    Le angoscie
    che imbiancano i capelli all’improvviso,
    sono da voi così lontane! La gloria
    vi dà un sorriso
    fugace: il meglio onde disponga. Abbracci
    corrono tra di voi, gesti giulivi.

    Giovani siete, per la madre vivi;
    vi porta il vento a sua difesa. V’ama
    anche per questo il poeta, dagli altri
    diversamente – ugualmente commosso.

    Vi mando una poesia sul calcio molto bella e significativa scritta dal grande UMBERTO SABA .Meditate ragazzi . LEON

  2. vorrei rispondere al capitano, che so che leon è uno dei mister ma questo non significa che quello che lui dice[ mettendo i voti ]sia legge io ho solo fatto notare che dai voti che lui aveva messo sembrava che avessimo vinto ma cosi non è stato anzi ripeto che abbiamo pareggiato al 90° con una squadra di amatori poi se vogliamo far finta che va bene e che tutto è perfetto ok, e poi vorrei sottolineare che tra quelli che meritavano il 4 ci sono pure io quindi dico al capitano che bisogna accettare le opinioni di tutti sia nel bene ma soprattutto nel male lo sò è difficile ma bisogna accetterlo e dimostrare sul campo che la partita cn la longobarda è stata una casualità

  3. vorrei rispondere al capitano, che so che leon è uno dei mister ma questo non significa che quello che lui dice[ mettendo i voti ]sia legge io ho solo fatto notare che dai voti che lui aveva messo sembrava che avessimo vinto ma cosi non è stato anzi ripeto che abbiamo pareggiato al 90° con una squadra di amatori poi se vogliamo far finta che va bene e che tutto è perfetto ok, e poi vorrei sottolineare che tra quelli che meritavano il 4 ci sono pure io quindi dico al capitano che bisogna accettare le opinioni di tutti sia nel bene ma soprattutto nel male lo sò è difficile ma bisogna accetterlo e dimostrare sul campo che la partita cn la longobarda è stata una casualità

Lascia un commento