4 GOL AL REAL, LA MARINER RISORGE

ad1f9b81594c99790f4c04f21465a22e.jpgFONTE www.sambenedettoggi.it di Gabriele Coccia 

Gli uomini di mister Di Michele battuti da una Mariner che ha saputo sfruttare al meglio le occasioni create. Gara falsata dalla direzione, mediocre, dell’arbitro. Gli ospiti finiscono la partita in 8 uomini.

Mariner-Real Centobuchi 4-2 (2-2)

MARINER: Milojevic, Vicari, Ascolani (69′ Vannicola), De Angelis Dav., Ficcadenti (55′ Olivieri), Ottaviani, Amato, Formicone, Piunti, De Angelis Dan., Nannuzzi. Desideri, Parisani, Lunerti, Morganti, Sciocchetti. All. Feliziani

REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, Ciabattoni, De Cesari, Forlini (75′ Pelliccioni), Cherici, Almonti, Gaetani, Baldassari (44′ Traini), Amatucci, Palmioli (65′ Borraccini), Del Toro. Pezzoli, Giangrossi, Mandozzi M., Mandozzi R. All. Di Michele

Reti: 4′, 46′ e 67′ Formicone, 9′ Amatucci (rig.), 45′ Del Toro, 74′ Nannuzzi (rig.).

Espulsi: Cherici, Amatucci, Almonti

Arbitro: Malpieri di Fermo

PORTO D’ASCOLI – Pesante sconfitta per il Real Centobuchi contro una Mariner che ha lottato fino alla fine per portare a casa questo importante risultato. Iniziano bene gli ospiti che vanno in gol dopo appena 4′ ad opera dell’ex attaccante del Real, Formicone, il quale capitalizza al massimo il calcio di punizione dal limite concesso per un fallo subito da Ottaviani.

Gli ospiti non si perdono d’animo e al 9′ raggiungono il pareggio su calcio di rigore per l’atterramento in area di Amatucci che realizza il suo tredicesimo centro stagionale. Dopo la fiammata iniziale l’incontro si appiattisce un po’ e dobbiamo arrivare alla mezz’ora per registrare l’espulsione di Cherici tra l’incredulità della panchina ospite e dei giocatori in campo. Un minuto più tardi Ficcadenti da posizione angolata colpisce il palo, mancando così l’occasione per riportare i suoi in vantaggio. La risposta ospite non si fa attendere e per due volte Del Toro si trova in ottima posizione per concludere a rete; nella prima Milojevic è bravo a deviare in calcio d’angolo mentre nella seconda il suo piatto destro termina alto sulla traversa. Il vantaggio ospite si materializza allo scadere del primo tempo sempre con Del Toro che dal limite trova il tempo per girarsi e conclude a rete con un bel sinistro a girare. Nemmeno il tempo di gioire che Formicone riporta la situazione in parità colpendo di testa sotto misura.

In avvio di ripresa la partita offre poche emozioni con le due squadre bloccate a centrocampo e nonostante l’inferiorità numerica gli ospiti sembrano essere in grado di poter ribaltare il risultato. Invece è la Mariner a portarsi in vantaggio al 67′ grazie ad un colpo di testa non irresistibile di Formicone il quale potrebbe portare a quattro le segnature personali ma il suo calcio di punizione dal limite non ha lo stesso esito di quella calciata nel primo tempo. La quarta rete arriva invece su calcio di rigore 2′ minuti più tardi per un presunto fallo di mano di Borraccini in area (da bordo campo sembra che il centrocampista bianco blu colpisca il pallone con la spalla – nda).

Il Real Centobuchi a questo punto sembra aver perso la speranza di raddrizzare il risultato complici anche le due espulsioni rimediate negli ultimi 10′ di partita chiudendo l’incontro in 8 contro 11. Protagonista assoluto è il direttore di gara Malpieri della sezione di Fermo il quale ha preso decisioni errate nella maggior parte delle occasioni; la sua prestazione è riassumibile in un solo aggettivo: disastroso.

—————————————————————————————————

Per questa settimana ho deciso di sfruttare il lavoro altrui, postandovi l’articolo di una persona, che forse anche di parte, visto che accompagna il Real in ogni partita, è sicuramente più obiettiva di me che dalla panchina ho sofferto e gioito e bestemmiato come tutti gli altri. Condivido con l’autore che non si è trattato di un buon arbitraggio, anzi! però è importante sottolineare che al di là di tutto in campo si è vista una sola squadra, la Mariner, che ha imposto il proprio gioco, si è innervosita come al solito alle prime difficoltà, ma stavolta è riuscita a gettare il cuore oltre l’ostacolo. E soprattutto nell’articolo ci si domanda se quello per noi fosse rigore, ma non si dice nulla sul tuffo di Amatucci che ha ingannato l’arbitro per il primo penalty dell 1-1. Comunque sia è stata una gara meravigliosa e faccio i miei complimenti a tutti, da chi c’era in campo e ha dimostrato di meritare il posto, e a chi era in panchina o fuori ed ha sofferto con chi giocava. E complimenti al Puma che alla faccia dei catenacciari ha rimpolpato la squadra di punte! “Chi mena per primo mena due volte”, no?

SERGIO

4 GOL AL REAL, LA MARINER RISORGEultima modifica: 2008-02-18T13:50:00+01:00da ssmariner1991
Reposta per primo quest’articolo